«

»

Nov 10

Le cinque cose da sapere sul Nobel per la pace

ESTERI

Fonte: La Stampa

nobel

In 114 anni non è stato consegnato per 19 volte. Lo hanno vinto solamente 16 donne e in appena due casi lo hanno condiviso tre persone

Un riconoscimento che non premia una scoperta scientifica o una carriera letteraria fuori dal comune, ma l’importanza delle azioni, idee e comportamenti di una vita. Si tratta del Nobel per la pace, assegnato per la prima volta nel 1901 e da allora consegnato per 95 volte.

Le edizioni in cui non c’è stato alcun vincitore

Si, 95 premi in 114 anni perchè in 19 occasioni è stato deciso di non attribuirlo, circostanza prevista dello statuto della fondazione Nobel nel caso in cui «nessuno dei lavori presi in considerazione si ritenga dell’importanza indicata». Il Nobel per la pace non è stato assegnato negli anni dal 1914 al 1916, e poi nel 1918, 1923, 1924, 1928, 1932, 1939-1943, 1948, 1955-1956, nel 1966 e 1967 e nel 1972.

Premi condivisi 

Dei 95 premi, 64 sono stati assegnati a una sola persona, mentre 28 sono stati condivisi fra due persone. In solo due occasioni il Nobel è stato condiviso da tre persone: nel 1994 quando furono premiati Yasser Arafat, Shimon Peres e Yitzhak Rabin; e nel 2011 quando il Nobel per la Pace andò a Ellen Johnson Sirleaf, Leymah Gbowee e Tawakkol Karman.

Premi rifiutati

Esiste un solo caso nella storia in cui il Nobel è stato rifiutato: accadde nel 1973 quando il vietnamita Le Duc Tho non lo accettò sottolineando come nel suo paese non ci fosse ancora la pace.

L’identikit del premiati

Finora sono state solamente 16 le donne insignite del Nobel per la pace. Fra loro, oltre a Malala, vincitrice nel 2014, si ricorda la leader dell’opposizione birmana Aung San Suu Kyi. L’età media dei vincitori al momento della premiazione è di 62 anni.

Chi non ha potuto ritirare il premio

Tre Nobel per la pace erano agli arresti al momento della premiazione. Si tratta del giornalista e pacifista tedesco Carl von Ossietzky, della politica birmana Aung San Suu Kyi e dell’attivista cinese per i diritti umani Liu Xiaobo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>