«

»

Mag 24

Migranti, lo sgombero «calmo» del campo di Idomeni

Fonte: Corriere della Sera

Sgombro Campo Grecia

Nel campo al confine con la Macedonia, nato a febbraio, hanno trovato rifugio 8.400 persone. I migranti verranno trasferiti in altri centri di accoglienza

La polizia greca ha dato il via all’operazione per sgomberare gradualmente il campo profughi di Idomeni, il più grande del Paese. Nel campo, nato a febbraio e situato al confine con la Macedonia, hanno trovato rifugio oltre 8.400 persone. I primi due autobus hanno lasciato il campo, diretti a nuovi centri di accoglienza aperti nel nord ella Grecia. L’operazione è cominciata martedì all’alba e ai giornalisti non è stato permesso l’accesso alla zona.

Lo sgombero
La polizia, con l’aiuto di interpreti, ha informato i rifugiati dell’inizio delle operazioni, in cui sono impegnate anche nove squadre antisommossa, come misura di precauzione – fa sapere la polizia – per far fronte alla possibilità che alcune persone non vogliano lasciare l’area. Nel corso della giornata di ieri, 2.500 persone erano già state portate in strutture organizzate.

«Con calma»
Il portavoce del servizio greco di coordinamento della crisi migratoria, Giorgos Kyritsis, ha reso noto che l’evacuazione si svolge «lentamente» e «con calma».
Nelle ultime settimane il governo di Atene ha insistito sul fatto di non voler compiere uno sgombero con la forza, visto che nel campo vivono anche molte donne con bambini.

In altri centri
Lo smantellamento «sarà completato in una settimana, dieci giorni al massimo», ha spiegato il portavoce del governo greco Giorgos Kyritsis, secondo cui «una cosa come Idomeni non può essere mantenuta» perché «serve solo gli interessi dei trafficanti». I migranti verranno poi trasferiti presso altri centri di accoglienza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>