«

»

Giu 28

Merkel-Hollande-Renzi: non c’è tempo da perdere

Fonte: Il Sole 24 Ore

RenziHollandeMerkel


A quattro giorni dal referendum con cui la Gran Bretagna ha deciso di uscire dall’Ue, oggi pomeriggio a Berlino si tiene il vertice fra tre leader dell’Ue: la tedesca Merkel, il francese Hollande e l’italiano Renzi. Nelle ore del pre-vertice Merkel che aveva reagito mostrando una certa apertura verso Londra, ha detto «una lunga sospensione non serve a nessuno». In questo senso si erano espressi anche Renzi e Hollande che chiedono di avviare subito le procedure per l’uscita di Londra dall’Unione. I capi di Stato e di governo si riuniscono formalmente a 28 domani pomeriggio, poi la cena, che sarà presumibilmente l’ultima di David Cameron come perché dimissionario. Ma ancora una volta sarà importante capire come si muove il leader più potente dell’Unione, Angela Merkel. Che ha detto: «La realtà è che la maggioranza dei britannici ha votato per lasciare l’Ue… quindi aspetto una comunicazione sull’articolo 50 dal Regno Unito diretto all’Ue». Merkel ha aggiunto: «Ho il compito di considerare quel messaggio quando arriverà. Non dovremmo aspettare molto. Capisco che il Regno Unito si prenda qualche tempo per considerare la situazione».

I leader a Berlino: Ue è abbastanza forte
«Non abbiamo tempo da perdere», si legge nella dichiarazione comune diffusa a Berlino dopo la conferenza stampa di Angela Merkel, Francois Hollande e Matteo
Renzi. E poi: «siamo sicuri che la Ue è abbastanza forte per dare la risposte giuste» alla decisione del popolo britannico di uscire dalla Ue.

Merkel, direttorio non sostituisce il Consiglio
Il confronto fra Germania, Francia e Italia fa parte di una “procedura comune che non fa altro che rafforzare la nostra capacità di azione post referendum”, ma la decisione della Ue non sarà presa a tre bensì a 27. E’ quanto ha risposto la cancelliera Angela Merkel ad una domanda sulla nascita di un nuovo direttorio a tre in seno alla Ue.

Hollande: ora armonizzazione fiscale e sociale
«Sappiamo che ci sono Paesi che non sono nell’eurozona e li rispettiamo, ma c’è bisogno di armonizzazione fiscale e sociale da portare nell’eurozona». Lo afferma presidente francese Francois Hollande nelle dichiarazioni alla stampa nel corso del vertice di Berlino. Hollande dice di «non perdere tempo» e avviare subito i negoziati per l’uscita del Regno Unito dall’Ue. «La nostra responsabilità è di non perdere tempo e avviare subito i negoziati per l’uscita del Regno Unito», ha dichiarato da Berlino affiancato dalla cancelliera Merkel e dal presidente del Consiglio Renzi.

Merkel: negoziati Brexit solo dopo richiesta ufficiale
Solo dopo una richiesta ufficiale della Gran Bretagna iniziano i negoziati per lasciare l’Ue. Così il cancelliere tedesco Angela Merkel impegnata oggi a Berlino nel vertice con Hollande e Renzi. «Non dobbiamo aspettare per lanciare nuove proposte per Ue» continua Merkel. «Il Consiglio europeo dovrà essere condotto per trovare una procedura comune» sulla Brexit, «dobbiamo dare un nuovo impulso ai lavori dell’Unione, vogliamo elaborare misure concrete nei prossimi mesi per la sicurezza interna ed esterna, per la lotta terrorismo, agire in modo strategico nei paesi d’origine dell’immigrazione». Anche se la Gran Bretagna «non sarà più parte dell’Ue dovremo dare alle nuove generazioni maggiori prospettive e rispondere alle loro aspettative», conclude la cancelliera: si dovrà «mandare un segnale chiaro ai giovani».

Carney e Yellen non saranno al forum Bce
Dopo la defezione ieri del governatore della Bank of England Mark Carney anche la presidente della Fed americana Janet Yellen non sarà a Sintra, in Portogallo, per il forum della Banca centrale europea. Yellen avrebbe dovuto partecipare a un dibattito con il governatore della Bce Mario Draghi e lo stesso Carney ma ha preferito cambiare i programmi anche se non ha spiegato le ragioni. Addetti ai lavori americani hanno commentato con Bloomberg: «È naturale che non vuole trovarsi su un aereo se in questi giorni accade qualcosa di pazzesco».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>