«

»

Mag 23

Strage a Manchester: attentato al concerto di Ariana Grande, 22 morti e 59 feriti

Fonte: La Stampa

Un’esplosione nel foyer al termine dell’evento. La polizia sta trattando l’accaduto come «un atto di terrorismo». Theresa May sospende la campagna elettorale britannica

Un attacco terroristico ha colpito il Regno Unito nella notte, a due settimane dal voto per le elezioni politiche dell’8 giugno. Si tratta del peggiore attacco nel Paese dal 2005. La dinamica di quello che viene trattato come un attentato dalla polizia non è ancora chiara, ma almeno 22 persone sono morte e 59 sono rimaste ferite in un’esplosione al termine del concerto della pop star Ariana Grande all’Arena di Manchester.

L’esplosione nel foyer al termine del concerto
La struttura, la più grande arena indoor d’Europa, con una capienza di oltre 21.000 posti, era affollata soprattutto di giovani e giovanissimi. In un primo momento si è parlato di due o più boati, poi è stata confermata una sola deflagrazione, avvenuta alle le 22.33 locali nella zona del foyer, non lontano dalle biglietterie, subito fuori dall’area degli spalti.
Immagini registrate da testimoni oculari hanno mostrato scene di terrore, con urla seguite dal fuggi fuggi generale. Mentre la polizia accorreva in forze e così pure i mezzi di soccorso.
La polizia ha subito comunicato su Twitter di essere intervenuta per «un grave incidente» e in un successivo messaggio, ha confermato la presenza di morti e feriti e invitato la gente a non avvicinarsi al palazzetto.

La polizia conferma le indagini con 007
La polizia britannica sta trattando quanto accaduto ieri sera alla Manchester Arena come «un atto di terrorismo», ma non fornisce per ora altri dettagli in attesa di avere «un quadro più preciso» dalle indagini. Lo ha detto il capo della Great Manchester Police, Ian Hopkins, in una dichiarazione notturna ai media, senza confermare per ora l’ipotesi di un’azione terroristica suicida avanzata da funzionari Usa e limitandosi a ribadire il bilancio di almeno 22 morti e «circa 50» feriti.
Hopkins ha invitato quindi la popolazione a rimanere «vigilante», ha assicurato il massimo impegno investigativo in collaborazione «con le agenzie d’intelligence» e ogni sforzo per assistere i feriti e le famiglie delle vittime e ha reso noto un numero di emergenza per ottenere informazioni.

È il peggior attacco in Regno Unito da 2005
L’attentato alla Manchester Arena è il peggiore nel Regno Unito dal 7 luglio del 2005 quando una serie coordinata di attacchi suicidi, portati a compimento da 4 terroristi islamici britannici uccise 52 persone lasciando in terra 700 feriti.
Misure di sicurezza rafforzate sul sistema di trasporti britannico: treni ferroviari e della metro saranno sottoposti a speciali misure di prevenzione e i pendolari dovranno probabilmente attendersi ritardi, ha fatto sapere un responsabile della polizia di Trasporto britannico. A Manchester continua a rimanere chiusa Victoria Station, la stazione metro più vicina alla zona dove è avvenuta l’esplosione, dove il servizio rimane interrotto o sospeso.

May: “Orribile attacco”. Sospesa la campagna elettorale britannica
Stiamo lavorando per accertare i dettagli completi di quello che la polizia sta trattando come un orrendo attentato terroristico». Così Theresa May ha commentato la strage alla Manchester Arena. La premier britannica ha anche deciso di sospendere la campagna per le elezioni anticipate in calendario il prossimo 8 giugno in Gran Bretagna.Il presidente della Cina Xi Jinping ha telefonato alla regina Elisabetta II per porgere le sue condoglianze ai famigliari delle persone che hanno perso la vita al concerto di Manchester. Il premier australiano Malcom Turnbull ha esecrato il «brutale attacco contro giovani vite» e la leader scozzese Nicola Sturgeon ha rivolto i suoi pensieri alle vittime e ai loro famigliari, «a tutti coloro che sono stati colpiti da questo barbaro attacco».

Ariana Grande: “Mi dispiace, non ho parole”
Attraverso un suo portavoce, la pop star americana Ariana Grande, idolo dei teenager per il ruolo di Cat Valentine nelle sit-com di successo di Nickelodeon Victorious e Sam & Cat, ha detto di stare bene e su Twitter ha scritto: «Spezzata. Dal profondo del mio cuore. Mi dispiace davvero tanto. Non ho parole».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>