«

»

Nov 17

L’appello di Veltroni: “Basta tatticismi a sinistra”. Fassino da Prodi: condivide il lavoro per l’unità

Fonte: La Stampa

L’ex segretario del Pd: «Il voto del prossimo anno? Sono molto preoccupato»

Piero Fassino ha incontrato Romano Prodi a Bologna. «Come padre dell’Ulivo e del Pd – ha riferito l’ex sindaco di Torino – Prodi condivide e apprezza l’iniziativa che sto perseguendo per realizzare una comune strategia del centrosinistra». Anche Veltroni, intanto, si schiera per un centrosinistra unito, formato da persone che hanno «valori e idee comuni». Un appello all’unità trasversale in questi giorni in cui, dopo la direzione di lunedì, il Pd cerca nuove alleanze in vista delle elezioni politiche del 2018.

L’incontro Prodi-Fassino
«È stato un incontro molto positivo». Così Piero Fassino definisce l’incontro stamattina con Romano Prodi a Bologna. «Prodi come padre dell’Ulivo e del Pd condivide e apprezza l’iniziativa che sto perseguendo per realizzare una comune strategia del centrosinistra. Anche incoraggiato da questo incontro – sottolinea Fassino – proseguirò i miei colloqui con i diversi esponenti del centrosinistra».

Le preoccupazioni di Veltroni
«Il voto del prossimo anno? Sono molto preoccupato». A dirlo è l’ex segretario del Pd Walter Veltroni che in un intervento a Radio Capital fa appello all’unità. «In questo momento sento che è in gioco qualcosa di molto importante, la possibilità per la sinistra di svolgere un ruolo rilevante. Credo non ci sia bisogno di tatticismi, bisogna andare alla sostanza delle cose. È possibile non ritrovarsi tra persone che hanno valore e idee comuni? Questa è la semplice domanda che si pongono i milioni di elettori di centrosinistra».

L’appello a Bersani: “Basta polemiche”
«Veltroni ha rivelato che ha parlato di questa fase politica anche con Pierluigi Bersani, fuoriuscito dal Pd e tra i fondatori di Mdp. «Con Bersani mi sono confrontato. Se si continua sulla strada della divisione il rischio è che si creino una Margherita da un lato e un Ds “bonsai” dall’altro. Se i protagonisti di queste vicende spostassero lo sguardo al futuro, capirebbero quanto sono piccole le polemiche di oggi».

La polemica sui presidenti del Parlamento
A proposito di Pietro Grasso e Laura Boldrini che negli ultimi giorni hanno espresso delle posizioni politiche andando oltre, secondo alcuni, il loro ruolo istituzionale Veltroni ha precisato: «Non ho nulla da dire sul fatto che esprimono posizioni politiche. Ma in questo momento vorrei che tutti quanti avessero la consapevolezza della fragilità di questo istante e della necessità di solidità. Abbiamo bisogno di costruttori di ponti e non di polemiche che rischiano di accentuare le divisioni».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>