«

»

Mar 30

Governo, Salvini: “Pronto a parlare con tutti ma si parte dal programma del centrodestra”

Fonte: La Repubblica

Il leader della Lega in vacanza a Ischia ha annunciato che “la settimana prossima si comincia a costruire un governo”. E per quanto riguarda i recenti arresti per terrorismo: “Speriamo non sia troppo tardi”. Poi la visita nella zona colpita dal terremoto: “Non è possibile che dopo sette mesi sia tutto fermo all’agosto scorso”

Dialogo con tutti, ma la base della discussione è il programma di centrodestra. Lo ha sottolineato a Ischia, dove è andato a trascorrere quelli che definisce “due giorni di pausa”, il leader della Lega, Matteo Salvini. “La settimana prossima – ha detto – si comincia a costruire un governo. Sono pronto, la Lega è pronta, il centrodestra che ha vinto le elezioni è pronto – è stato il ragionamento – sono pronto a incontrare tutti a partire dai 5 Stelle. Ovviamente si parte con il programma del centrodestra, e cioè l’abolizione della legge Fornero, abbassare le tasse e il blocco dell’immigrazione”, ovvero “controllare, bloccare gli sbarchi ed espellere. Sulla base di questo programma sono pronto a ragionare con tutti, a partire dai 5 stelle”.
“Adesso i numeri non ci sono, tra qualche giorno speriamo che ci siano – ha aggiunto il leader del Carroccio – Intanto i lavori del Parlamento sono iniziati senza settimane di attesa e senza litigi, grazie al ruolo di mediazione svolto dalla Lega. Speriamo di fare lo stesso per il governo”.
Salvini ha anche commentato le recenti operazioni antiterrorismo in Italia. “Speriamo non sia troppo tardi. Una notizia che mi preoccupa in questi giorni è quella degli arresti continui di terroristi islamici in italia – ha aggiunto – Dicevano che il terrorismo era una preoccupazione di Salvini e della Lega, ma invece temo sia qualcosa di vero. Non voglio fare l’uccello del malaugurio ma…Spero non sia troppo tardi”. La sua ricetta? “Controllare e bloccare gli sbarchi, espellere. Sulla base di questo programma – ha affermato Salvini – sono pronto a ragionare con tutti”.
Poi il leader della Lega ha visitato la zona rossa di Casamicciola, interdetta dallo scorso 21 agosto a causa di una violenta scossa di terremoto. Salvini è accompagnato dai sindaci di Casamicciola e Lacco Ameno, e dal coordinatore di Forza Italia in Campania, Domenico De Siano. Salvini si è soffermato davanti alla chiesetta dove perse la vita la 52enne Lina Balestrieri, colpita dalle macerie mentre scendeva dall’auto insieme con il marito rimasto illeso.
“Posso dire quello che ho detto visitando le zone colpite dal terremoto nelle Marche, nell’Umbria e nell’Abruzzo: spesso e volentieri il nemico dei cittadini e dei sindaci è la burocrazia”, ha detto al termine il candidato premier al termine del sopralluogo. “Nell’Italia che ho intesta – ha aggiunto ancora il leader del Carroccio – ci sono pieni poteri agli amministratori locali in caso di gestione delle emergenze e in casi di gestione dell’ordine e della sicurezza”.
“Anche in questo caso – ha concluso Salvini – non è possibile che dopo sette mesi sia tutto fermo all’agosto scorso. C’è qualcuno che a Roma o a Napoli non fatto quello che doveva fare, evidentemente”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>