«

»

Set 28

Germania, Schäuble non sarà più ministro delle Finanze di Merkel

Fonte: La Stampa

di Letizia Tortello

Il 75enne «mastino» delle regole di bilancio acquisirà un incarico più importante, come chiedono i liberali alleati della cancelliera che puntano al suo dicastero

Settantacinque anni e 40 di carriera politica alle spalle, mastino delle regole di bilancio, croce dell’Italia e del suo debito pubblico, fervente europeista. Wolfgang Schäuble, il severo ministro uscente delle Finanze del governo Merkel non finirà qui la carriera. Il cristian-democratico diventerà presidente del Bundestag, il parlamento tedesco, grazie a una nuova regola che incarica il compito non al deputato più vecchio, ma a quello più anziano in servizio. Si evita così l’imbarazzo di affidare la poltrona più alta a Wihelm von Gottberg, il 77enne deputato dell’AfD che nega l’Olocausto.
Si chiude un’epoca per l’Europa, che ha vissuto gli anni in cui Schäuble faceva l’arcigno controllore delle regole di bilancio di ciascun Paese, e dettava i limiti invalicabili di spese e riforme. A dare la notizia del passaggio di incarico è l’agenzia Dpa, che cita fonti della Cdu. La candidatura di Schäuble alla presidenza del parlamento sarà presentata il prossimo 17 ottobre dal capogruppo parlamentare cristianodemocratico Volker Kauder, e dal capogruppo Csu Volker Kauder. Se Schäuble venisse eletto all’incarico per Merkel si risolverebbe anche un altro problema: quello dell’incarico alle Finanze, richiesto dall’Fdp, i partner della futura coalizione che hanno ottenuto il 10,7% alle elezioni.
I politologi dell’Eurozona hanno definito l’ultimo custode dell’ombra weimariana nella coscienza economica tedesca, impregnata dalla paura del debito, dagli anni in cui il pane, dopo la Prima Guerra Mondiale costava un milione di marchi a sacchetto. Alla domanda su quale sarà il suo futuro dopo il voto, parlando con la «Mittelbadische Presse», Schäuble, che siede in Parlamento ininterrottamente dal 1972, ha risposto: «È passato troppo poco tempo dalle elezioni, non ci sto pensando». Il ministero delle Finanze non ha rilasciato alcun commento sulle indiscrezioni di stampa che lo vorrebbero presidente del Parlamento al posto di Norbert Lammert, che non si era ripresentato alle elezioni di domenica scorsa. La sua elezione pare scontata: il diritto alla proposta della seconda carica in Germania spetta alla fazione più forte. Sempre più politici di altri partiti hanno pensato a lui come futuro presidente del Bundestag. Wolfgang Kubicki, vicepresidente dell’ Fdp, ha dichiarato: «Wolfgang Schäuble sarebbe certamente un buon presidente del Bundestag». E se si riposiziona questa pedina, intanto, Kubicki punta a sostituirlo al ministero delle Finanze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>