«

»

Ott 03

Consegna del sigillo della Provincia di Trieste a Etta Carignani Melzi

La Presidente ANDE Trieste e Vice Presidente Vicaria ANDE Nazionale, Etta Carignani, insignita della prestigiosa onorificenza della Provincia di Trieste.

provincia trieste

L’ANDE tutta si congratula con la nostra Vice Presidente Vicaria, Etta Carignani, nonché Presidente di ANDE Trieste, per questo meritato riconoscimento. Tra le motivazioni contenute nel decreto di assegnazione leggiamo: “… per la sua lunga ed intensa attività manageriale svolta con indubbia capacità e determinazione in diversi settori strategici del panorama imprenditoriale italiano ed internazionale, cui sono derivate positive ricadute sul piano economico ed occupazionale, ricoprendo a lungo, in quell’ambito, importanti incarichi istituzionali di livello anche mondiale, qualificandola come una delle figure di maggior spicco dell’imprenditoria femminile in Italia e all’estero…”.

 

Fonte: Telepordenone

http://www.telepordenone.tv/news_detail/13056.aspx

03 ottobre 2013

PROVINCIA DI TRIESTE: CERIMONIA DI CONSEGNA DEL SIGILLO DELL’ENTE A ETTA MELZI CARIGNANI.

La Presidente della Provincia di Trieste Maria Teresa Bassa Poropat ha conferito oggi a Palazzo Galatti il Sigillo dell’Ente a Etta Melzi Carignani.Queste le motivazioni contenute nel decreto di assegnazione: “ – per la sua lunga ed intensa attività manageriale svolta con indubbia capacità e determinazione in diversi settori strategici del panorama imprenditoriale italiano ed internazionale, cui sono derivate positive ricadute sul piano economico ed occupazionale, ricoprendo a lungo, in quell’ambito, importanti incarichi istituzionali di livello anche mondiale, qualificandola come una delle figure di maggior spicco dell’imprenditoria femminile in Italia e all’estero; – per i meritori servizi resi in particolare nel campo del lavoro e del sociale, sviluppando, anche attraverso una proficua attività diplomatica, importanti relazioni internazionali, ottenendo risultati d’eccellenza attestati dalle prestigiose onorificenze di cui è stata insignita quali quello di Grande Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana, di Cavaliere di Gran Croce e di Cavaliere dell’Ordine Nazionale della Legione d’Onore concessa dal Presidente allora in carica della Repubblica Francese per i meriti conseguiti in qualità di Console Onorario di Francia a Trieste; – per aver contributo a rafforzare il ruolo delle donne nella società e nel lavoro governando, fra gli altri, con competenza e professionalità, organismi di livello nazionale ed internazionale quali la FCEM – Femmes Chefs d’Entreprises Mondiales – Associazione Mondiale delle Donne Imprenditrici, il F.A.I. – Fondo per l’Ambiente Italiano, l’A.I.D.D.A. – Associazione Imprenditrici e Donne Dirigenti d’Azienda, la Sezione di Trieste dell’A.N.D.E. – Associazione Nazionale Donne Elettrici e il Comitato per lo sviluppo dell’imprenditoria femminile attivo presso la Camera di Commercio di Trieste; – per aver messo al servizio delle istituzioni e dell’associazionismo anche locale la propria preparazione professionale, esperienza, cultura amministrando, a lungo, importanti realtà quali, per citarne alcune tra le più significative, la Sezione femminile della Croce Rossa Italiana di Trieste, l’A.I.R.C. – Associazione italiana per la ricerca sul cancro, la U.I.L.D.M. – Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare, della quale è stata anche co-fondatrice della prima sede nazionale, la Lega Italiana Antipolio, la Fondazione Teatro Comunale “Giuseppe Verdi” e l’Associazione “Amici del Conservatorio Tartini”; – per l’attenzione costantemente rivolta ai giovani e per l’impegno profuso a favore della loro affermazione nel lavoro e nella società; – per la sensibilità ed il generoso impegno offerto verso i più deboli assicurando solidarietà e sostegno”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>