«

»

Ott 15

Brexit, stop ai negoziati fino al vertice

Fonte: La Stampa

La convocazione durante un vertice tra il ministro britannico per la Brexit Dominic Raab e il capo negoziatore dell’Ue Michel Barnier

Nuova fumata nera per la Brexit. Restano alcune «questioni irrisolte» sulla strada di un accordo di divorzio sulla Brexit fra Regno Unito e Ue confermano in una nota ufficiale congiunta la premier Theresa May e il ministro Dominic Raab. Al termine dell’incontro a Bruxelles tra il ministro britannico per la Brexit e il capo negoziatore dell’Ue, Michel Barnier, fonti europee avevano riferito che non è ancora stato raggiunto un accordo e in particolare resta da sciogliere il nodo della frontiera irlandese tra Eire e Ulster. Raab ha fatto sapere che resta a Bruxelles per continuare i colloqui anche domani mentre Barnier ha riunito gli ambasciatori dei 27 per aggiornarli sullo stato della trattativa. La riunione straordinaria aveva spinto Politico.eu a scrivere che fosse stata raggiunta l’intesa. Non è così.
Alcune questioni fondamentali nelle trattative sulla Brexit «sono ancora aperte» ha detto Barnier, dopo aver incontrato la sua controparte britannica: «Abbiamo incontrato oggi Raab ed il team negoziale Gb – ha scritto su twitter – Nonostante sforzi intensi, alcune questioni chiave sono ancora aperte, comprese il backstop per Irlanda/Irlanda del Nord per evitare un confine duro».
Il Consiglio europeo del 17 e 18 ottobre avrebbe dovuto segnare la fine dei negoziati tra Londra e Bruxelles e aprire la strada all’uscita definitiva del Regno Unito dall’Unione (prevista per il 29 marzo). Il ministro delle Finanze britannico Philip Hammond, tuttavia, ha ammesso nei giorni scorsi che è «estremamente ambizioso» immaginare di raggiungere un accordo durante il summit.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>